Aspirabriciole: come si misura la potenza di aspirazione dei modelli a filo

Gli aspirabriciole servono per ripulire tavoli, poltrone, divani ed altre superfici e tessuti da briciole, polvere e peli di animali domestici. Ma come si misura la potenza di aspirazione dei modelli a filo? L’unità di misura è in amp e il valore medio si attesta fra 2 e 10 amp. La valutazione minima accettabile, comunque, è compresa tra 4 e 6 amp, mentre 6-8 amp sono considerati come valori equivalenti a un livello di aspirazione medio-alto. In alternativa si può fare una valutazione in volt, in questo caso la potenza aspirante di un aspirabriciole è racchiusa in un range fra 12 e 22 volt, con un valore medio stimato fra 14 e 18 volt, per quanto c’è chi consiglia di non scendere sotto i 15 volt per avere prestazioni soddisfacenti e di non superare i 20, che sono già indice di massima potenza.

Anche in questo caso bisogna, però, fare un distinguo fra apparecchi cordless o a filo. Nei primi la presenza di un valore di potenza pari a 18 volt è il massimo che si possa desiderare, in grado di competere con i più potenti e corazzati aspirabriciole a cavo. Ma in un aspirabriciole la potenza non è tutto. Ci sono anche altri fattori da considerare, come ad esempio le dimensioni del contenitore nel quale confluiscono i rifiuti aspirati. La maggior parte dei modelli cordless più  piccoli e compatti sono muniti di ‘tazze’ di raccolta senza sacchetto e, di conseguenza, devono essere svuotati e puliti più frequentemente rispetto agli aspirabriciole standard.

 

Altro aspetto chiave è rappresentato dagli accessori forniti con il prodotto. I più diffusi sono riporti da fissare al corpo dell’apparecchio, consistenti in piccoli utensili per penetrare nelle fessure più ostiche o le spazzole per la tappezzeria, ma ne esistono molti altri che è possibile acquistare anche separatamente, come speciali spazzole motorizzate per tappeti o accessori rastrellati per catturare i peli degli animali domestici. Anche i cavi estensibili sono utilissimi per raggiungere fessure o punti alti della casa, fra i modelli più utili si piazzano gli aspirabriciole wet & dry in grado di aspirare anche i liquidi oltre a briciole e polvere. Alcuni aspirabriciole costano più di altri per via della qualità e delle prestazioni più elevate e tecnologiche, come nel caso dei modelli dotati di filtri HEPA capaci di rimuovere allergeni e acari in fase di aspirazione. Approfondimenti sul tema in questo portale tematico sui migliori aspirapolvere in circolazione.

admin