Come applicare lo smalto semipermanente con l’uso del fornetto per unghie

Quando si decide di applicare lo smalto semipermanente in casa senza rivolgersi ad un’estetista professionista, è bene essere ben informati sul “fai da te” e conoscere tutti i passaggi da effettuare per ottenere un buon risultato.

Come fare la manicure fai da te con lo smalto semipermanente.

I passaggi per eseguire la stesura dello smalto semipermanente sono quattro e sono abbastanza semplici, basterà fare quattro passate tra base, due volte lo smalto colorato e base finale. Ecco l’occorrente per lo smalto semipermanente:

-le due basi;
-​smalto semipermanente oppure due per poter creare la combinazione di colore personale;
– fornetto per unghie a raggi UV per poter fissare il colore.
Per poter prendere dimestichezza le prime volte potrebbe rivelarsi utile farselo applicare da un’estetista professionista, così una volta capiti i trucchi del mestiere e le tecniche maggiormente efficaci, ci si potrà cimentare con rilevanti tagli di costi. Prima di poter procedere con l’applicazione dello smalto semipermanente fai da te, è importante eseguire una buona manicure, ovvero andare a sistemare pellicine e cuticole, andare a passare la limetta, e poter modellare le unghie a seconda delle personali preferenze.

Gli step per l’applicazione perfetta dello smalto semipermanente a casa sono questi:

-pulizia dell’unghia dalle cuticole;

-opacizzare l’unghia con un buffer bianco, si tratta di una specie di limetta gessata e con l’eliminazione della polvere in eccesso;

-pronta l’unghia bisognerà stendere uno strato di base trasparente e mettere le dita nel fornetto per unghie UV, il tempo di esposizione sarà indicato dalla specifica marca, generalmente occorrono da 10 a 15 secondi di esposizione per una catalizzazione buona, per la polimerizzazione ed il fissaggio dello smalto, che resterà così intatto e brillante, privo di sfaldature.

​Di seguito bisognerà stendere il colore di smalto scelto e in seguito ad un’altra passata di lampada, si potrà procedere con il secondo strato di colore. Poi si passerà di nuovo alla lampada UV.

Infine si riprenderà la base trasparente e la si passerà sopra come top coat finale e si userà di nuovo la lampada, per terminare con lo sgrassante per unghia, ovvero un cleanser oppure dell’olio per cuticole.

Anche la rimozione dello smalto semipermanente potrà essere effettuato con il fai da te, basterà avere a disposizione solvente specifico per smalto semipermanente, una limetta per unghie non eccessivamente dura e del cotone idrofilo.
Innanzitutto bisognerà limare l’unghia nella sua parte superiore in modo tale da poter rimuovere un buono strato di smalto semipermanente, in seguito si potrà procedere con il solvente.Altri approfondimenti su www.fornettounghie.it.

admin